And the winner is… i miei Oscar della lirica 2018

Nomination e riconoscimenti della “mia” Academy per l’opera dal miglior spettacolo al miglior direttore ai migliori interpreti Un modo per fare un bilancio di un anno di teatro in Italia

L’agenda 2018 dice 122 spettacoli visti da gennaio a dicembre in Italia. In pratica una sera su tre a teatro. Un quaderno – nell’era digitale mi piace ancora annotare a mano – con tutto quello che ho visto quest’anno: titolo, autore, interpreti, direttore, regista, scenografo, costumista, giorno e luogo… e un voto, da uno a dieci. Un archivio da sfogliare tra la fine dell’anno vecchio e l’inizio di quello nuovo. E un’idea. Perché non fare una sorta di miei personalissimi Oscar della lirica del 2018 nei teatri italiani? Ci provo. Con tanto di nomination e nome del vincitore che esce dalla busta con la frase di rito. Se avete voglia… inizi la Notte degli Oscar. And the winner is…

Miglior spettacolo

Nomination

  • La bohéme di Giacomo Puccini, direttore Michele Mariotti, regia di Graham Vick, Teatro Comunale di Bologna
  • Billy Budd di Benjamin Britten, direttore James Conlon, regia di Deborah Warner, Teatro dell’Opera di Roma
  • Die Zauberflöte di Wolfgang Amadeus Mozart, direttore Henrik Nánási, regia di Barrie Kosky, Teatro dell’Opera di Roma
  • Fin de partie di György Kurtág, direttore Markus Stenz., regia di Pierre Audi, Teatro alla Scala di Milano
  • Macbeth di Giuseppe Verdi, direttore Myung-Whun Chung, regia di Damiano Michieletto, Teatro La Fenice di Venezia

And the winner is: Billy Budd

Miglior direttore

Nomination

  • Michele Mariotti per La bohéme di Giacomo Puccini, Teatro Comunale di Bologna
  • Roberto Abbado per Le trouvère di Giuseppe Verdi, Festival Verdi di Parma
  • Riccardo Frizza per Semiramide di Gioachino Rossini, Teatro La Fenice di Venezia
  • Daniele Gatti per Rigoletto di Giuseppe Verdi, Teatro dell’Opera di Roma
  • Riccardo Chailly per Attila di Giuseppe Verdi, Teatro alla Scala di Milano

And the winner is: Daniele Gatti

Miglior regista

Nomination

  • Graham Vick per La bohéme di Giacomo Puccini, Teatro Comunale di Bologna
  • Olivier Py per Dialogues des Carmelites di Francis Poulenc, Teatro Comunale di Bologna
  • Deborah Warner per Billy Budd di Benjamin Britten, Teatro dell’Opera di Roma
  • Barrie Kosky per Die Zauberflöte di Wolfgang Amadeus Mozart, Teatro dell’Opera di Roma
  • Damiano Michieletto per Die lustige Witwe di Franz Lehar e Macbeth di Giuseppe Verdi, Teatro La Fenice di Venezia

And the winner is: Damiano Michieletto

Migliori interpreti

Soprano

Nomination

  • Roberta Mantegna per il ruolo di Amalia ne I masnadieri di Giuseppe Verdi, Teatro del’Opera di Roma e per il ruolo di Léonore ne Le trouvère, Festival Verdi di Parma
  • Angela Meade per il ruolo di Giselda ne I lombardi alla prima crociata di Giuseppe Verdi, Teatro Regio di Torino
  • Saioa Hernandez per il ruolo di Gioconda ne La Gioconda di Amilcare Ponchielli, Teatro Municipale di Piacenza e per il ruolo di Odabella in Attila di Giuseppe Verdi, Teatro alla Scala di Milano
  • Jessica Pratt per il ruolo di Semiramide in Semiramide di Gioachino Rossini, Teatro La Fenice di Venezia e per il ruolo di Elisabetta ne Il castello di Kenilworth di Gaetano Donizetti, Donizetti opera festival di Bergamo
  • Carmela Remigio per il ruolo di Adalgisa in Norma di Vincenzo Bellini, Teatro La Fenice di Venezia e per il ruolo di Amelia ne Il castello di Kenilworth di Gaetano Donizetti, Donizetti opera festival di Bergamo

And the winner is: Saioa Hernandez

Mezzosoprano

Nomination

  • Angela Schisano per il ruolo di Angelina in Cenerentola di Gioachino Rossini, Voceallopera di Milano
  • Viktoria Yarovaya per il ruolo di Zumira in Ricciardo e Zoraide di Gioachino Rossini, Rossini opera festival di Pesaro
  • Nino Surguladze per per il ruolo di Azucena ne Le trouvère di Giuseppe Verdi, Festival Verdi di Parma
  • Teresa Iervolino per il ruolo di Arsace in Semiramide di Gioachino Rossini, Teatro La Fenice di Venezia
  • Sonia Ganassi per il ruolo di Elisa in Enrico di Borgogna di Gaetano Donizetti, Donizetti opera festival di Bergamo

And the winner is: Angela Schisano

Tenore

Nomination

  • Juan Diego Florez per il ruolo di Orphée in Orphée et Euridice di Chrisoph Willibald Gluck, Teatro alla Scala di Milano e per il ruolo di Ricciardo in Ricciardo e Zoraide di Gioachino Rossini, Rossini opera festival
  • Francesco Meli per il ruolo di Enzo in La Gioconda di Amilcare Ponchielli, Teatro Municipale di Piacenza, per il ruolo di Oronte ne I lombardi alla prima crociata di Giuseppe Verdi, Teatro Regio di Torino e per il ruolo di Ernani in Ernani di Giuseppe Verdi al Teatro alla Scala di Milano
  • Toby Spence per il ruolo di Edward Fairfax Vere in Billy Budd di Benjamin Britten, Teatro dell’Opera di Roma
  • Xabier Anduaga per il ruolo di Leicester ne Il castello di Kenilworth di Gaetano Donizetti, Donizetti opera festival di Bergamo
  • Fabio Sartori per per il ruolo di Foresto in Attila di Giuseppe Verdi, Teatro alla Scala di Milano

And the winner is: Toby Spence

Baritono

Nomination

  • Amartuvshin Enkhbat per il ruolo di Nabucco in Nabucco di Giuseppe Verdi, Teatro Coccia di Novara
  • Phillip Addis per il ruolo di Billy in Billy Budd di Benjamin Britten, Teatro dell’Opera di Roma
  • Luca Salsi per il ruolo di Macbet in Macbeth di Giuseppe Verdi, Maggio musicale fiorentino, Festival Verdi di Parma, Teatro La Fenice di Venezia
  • Roberto Frontali per il ruolo di Rigoletto in Rigoletto di Giuseppe Verdi, Teatro dell’Opera di Roma
  • George Petean per per il ruolo di Ezio in Attila di Giuseppe Verdi, Teatro alla Scala di Milano

And the winner is: Phillip Addis

Basso

Nomination

  • Marko Mimica per il ruolo di Zaccaria in Nabucco di Giuseppe Verdi, Teatro Coccia di Novara
  • Alex Esposito per il ruolo di Pagano ne I lombardi alla prima crociata di Giuseppe Verdi, Teatro Regio di Torino
  • John Relyea per il ruolo di Claggart in Billy Budd di Benjamin Britten, Teatro dell’Opera di Roma
  • Michele Pertusi per il ruolo di Attila in Attila di Giuseppe Verdi, Festival Verdi di Parma
  • Ildar Abdrazakov per per il ruolo di Silva in Ernani di Giuseppe Verdi e per il ruolo di Attila in Attila di Giuseppe Verdi, Teatro alla Scala di Milano

And the winner is: Ildar Abdrazakov

Rivelazione dell’anno

And the winner is: il baritono Amartuvshin Enkhbat

And the winner is: il controtenore Raffaele Pe

Miglior scenografo

Nomination

  • Tiziano Santi per Miseria e nobiltà di Marco Tutino, Teatro Carlo Felice Genova e Adina di Gioachino Rossini, Rossini opera festival di Pesaro
  • Paolo Fantin per Die lustige Witwe di Franz Lehar e Macbeth di Giuseppe Verdi, Teatro La Fenice di Venezia
  • Studio Giò Forma per Don Pasquale di Gaetano Donizetti e Attila di Guseppe Verdi, Teatro alla Scala di Milano
  • Leslie Travers per Francesca da Rimini di Riccardo Zandonai, Teatro alla Scala di Milano
  • Michael Levine per Billy Budd di Benjamin Britten, Teatro dell’Opera di Roma

And the winner is: Tiziano Santi

Miglior costumista

Nomination

  • Gianluca Falaschi per Miseria e nobiltà di Marco Tutino, Teatro Carlo Felice Genova, Don Pasquale di Gaetano Donizetti e Attila di Guseppe Verdi, Teatro alla Scala di Milano
  • Carla Teti per Die lustige Witwe di Franz Lehar e Macbeth di Giuseppe Verdi, Teatro La Fenice di Venezia
  • Francesco Bondì per Gianni Schicchi di Giacomo Puccini, Voceallopera di Milano
  • Claudia Pernigotti per Adina di Gioachino Rossini, Rossini opera festival di Pesaro
  • Valeria Donata Bettella per Enrico di Borgogna di Gaetano Donizetti, Donizetti opera festival di Bergamo

And the winner is: Gianluca Falaschi

Miglior disegno luci

Nomination

  • Jean Kalman per Billy Budd di Benjamin Britten, Teatro dell’Opera di Roma
  • Angelo Linzalata per Macbeth di Giuseppe Verdi, Festival Verdi di Parma
  • Robert Wilson per per Le trouvère di Giuseppe Verdi, Festival Verdi di Parma
  • Fabio Barettin per Macbeth di Giuseppe Verdi, Teatro La Fenice di Venezia
  • Gianni Carluccio per Rigoletto di Giuseppe Verdi, Teatro dell’Opera di Roma

And the winner is: Jean Kalman

Miglior novità

And the winner is: Fin de partie di György Kurtág, Teatro alla Scala di Milano

Miglior progetto speciale

And the winner is: Rigoletto OperaCamion di Fabio Cherstich, Teatro dell’Opera di Roma

Miglior concerto sinfonico

Nomination

  • Filarmonica della Scala, direttore Daniele Gatti, musiche di Hindemith e Bruckner, Teatro alla Scala di Milano
  • Messa da Requiem di Giuseppe Verdi, direttore Riccardo Chailly, orchestra e coro del Teatro alla Scala di Milano, solisti Tamara Wilson, Ekaterina Gubanova, René Barbera e Ferruccio Furlanetto, Festival di musica sacra di Pavia
  • Omaggio al melodramma italiano, musiche di Catalani, MAscagni, Leoncavallo, Giordano, Puccini e Verdi, direttore Riccardo Muti, orchestra giovanile Luigi Cherubini, Teatro Municipale di Piacenza
  • West side story di Leonard Bernstein, direttore Antonio Pappano, orchestra e coro dell’Accademia nazionale di Santa Cecilia, Accadeia di Santa Cecilia di Roma
  • Musicaeterna, direttore Teodor Currentzis, musiche di Gustav Mahler, Teatro alla Scala di Milano

And the winner is: Messa da Requiem diretta da Riccardo Chailly